Visualizza articoli per tag: energia

Venerdì, 13 Gennaio 2023 12:19

Stato dei progetti 2022 finanziati con il FSF

Si tratta di:

1."Guidare consapevolmente la trasformazione delle pratiche alimentari"- I fase

2."Sovranità alimentare comunitaria: oltre il 'proprio orticello', usciamo dal seminato"- I fase

3. "Promozione delle comunità energetiche nel territorio"

Il primo progetto, promosso da DES Altro Tirreno e Rete Gas Marche in rapporto con DESR Parco Sud e Forum Cooperazione e Tecnologia (cui si è aggiunto GASTorino), si propone di “studiare esperienze evolute sul tema della ‘sovranità alimentare’, che si distinguano per l’innovatività dell’approccio (al di là di quello convenzionale dominato dalle regole del mercato) e la robustezza sul piano organizzativo, ma anche esperienze che, per quanto ben fondate, siano poi andate incontro a fallimento, magari dopo percorsi di lunga durata.”

Attività svolte:
• mappatura delle esperienze, tramite segnalazione dei membri del gruppo promotore;
• ricerche ad hoc, sia on-line sia tramite le conoscenze specifiche di alcuni membri del gruppo;
• interviste (13) e questionari somministrati a referenti delle esperienze selezionate.

I risultati della I fase sono stati condivisi a dicembre 2022 con il Gruppo di progetto.

Il secondo progetto, “Oltre il proprio orticello” è stato proposto da DES Brianza e Prendiamoci Cura (Rete GAS del Rhodense), in rapporto con GAF-Gruppo Acquisto Familiare/AFI-Associazione Famiglie Italiane, sezione di Milano e Brianza (membro aggiunto: ForumCT). Esso si propone di “creare contaminazione tra i 2 territori, nell’ottica della reciprocità e della condivisione delle reciproche risorse:
• come DESBRI -> competenza sui Sistemi Comunitari di scambio (Mi Fido di Noi)
• come GAF -> l'esperienza di Piccola Distribuzione organizzata Solidale
• come Prendiamoci Cura -> l’ampia esperienza su mercati contadini ed orti.

I risultati della prima fase sono stati presentati sabato 3/12/22 a Bollate con una quarantina di partecipanti, entusiasti e pro-attivi (alla faccia dei “melanconici e passivi” secondo il CENSIS :-).

Il terzo progetto promosso da DES Varese e L’isola che c’è (DES Como), in rapporto con Ecofficine ed Equa srl (membri aggiunti: Ecoistituto e ForumCT) si propone di “promuovere la realizzazione di Comunità Energetiche Rinnovabili Solidali attraverso:
• la formazione rivolta a un gruppo di referenti per i territori di DES VA e L’isola che c’è che possa dare continuità alla promozione del tema nel ruolo di ‘Animatore di Comunità Energetiche’
• la sperimentazione di un avviamento di almeno una Comunità Energetica (esperienza pilota)
• la condivisione di percorso, informazioni raccolte e risultati con partner, rete sociale e soci COE”.

I primi risultati del percorso sono stati presentati il 24 novembre 2022 a Castello Cabiaglio - Varese, il paese dove si sperimenterà l’avvio di una CERS, in rapporto con il Condominio Solidale Betlem di Mondo Comunità Famiglia e l’Amm.ne comunale.

Ricordiamo che ai Bandi di CO-energia possono partecipare i soci (almeno 2 DES/RetiGAS o 1 Ass.ne di supporto + 1 DES o ReteGAS) + anche soggetti EcoSol non soci di CoE. Dopo la selezione, ai proponenti possono aggiungersi altri soci con proprie azioni, purché coerenti con il progetto. Nella valutazione sono ‘premiate’ le proposte in “coerenza con le strategie CoE e con interessi EcoSol generali, collettivi e replicabili” e con i “3 principi e 1 metodo” della Carta RES e con “Le colonne dell’economia solidale”.

Per il Bando 2021 sono state finanziate proposte relative ai temi Sovranità alimentare e Sovranità Energetica, con 10.000€ per ciascuna delle due aree (https://www.co-energia.org/notizie/item/231-aperto-il-bando-per-la-destinazione-del-fsf.html).

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 28 Dicembre 2022 09:18

Incontro di Bergmo con Dolomiti/EPQ

Bergamo, 23/11/2022

Il 23 novembre scorso si sono incontrati presso la sede di EPQ, in Bergamo, le delegazioni dell’Associazione CO-Energia (Progetti Collettivi di Economia Solidale), Dolomiti Energia S.p.A. ed EPQ S.r.l.

Lo scopo principale dell’incontro era di chiarire le posizioni di Dolomiti Energia rispetto alla procedura aperta da AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) per verificare la sussistenza di eventuali comportamenti scorretti nei confronti dei consumatori e di verificare i criteri di intervento ecologicamente compatibili nella gestione degli invasi idroelettrici del Gruppo Dolomiti Energia. Come altri argomenti affrontati, ci si è confrontati circa nuovi orizzonti nella relazione commerciale e solidale, in campo di patti di acquisto di medio/lungo periodo, investimenti ad azionariato diffuso negli impianti di energia rinnovabile, con conseguenti tariffe a prezzo “equo e trasparente” nella fornitura di energia (sganciato da incentivi statali e fonti fossili), infine supporto alla nascita delle Comunità di Energia Rinnovabili e Solidali.

Circa la condotta di Dolomiti Energia nei confronti dei propri clienti, i rappresentanti volontari di CO- Energia evidenziano molti elementi da portare all’attenzione dei soci di COE e del mondo dell’Economia Solidale. Da un lato essi evidenziano la complessità interpretativa dell’art. 3 del decreto Aiuti-Bis del 10 agosto 2022 che ha portato al contenzioso con AGCM, dovuta a interpretazioni differenti e cavillose sulla tempistiche di perfezionamento delle modifiche unilaterali /rinnovi contrattuali di Dolomiti Energia che hanno interessato nella pratica circa 600 clienti luce e/o gas, modifiche unilaterali peraltro consentite dal codice di condotta commerciale e dovute in sostanza da fattori esterni quali l’aumento insostenibile del prezzo all’ingrosso dell’energia e del gas. Dolomiti Energia ad oggi ha sospeso tutte le modifiche contrattuali ed è in attesa di riscontro da parte di AGCM /TAR a seguito delle sue decise rimostranze. Dall’altro lato i rappresentanti di CO-Energia evidenziano un comportamento trasparente ed estremamente collaborativo di Dolomiti Energia che ha già rettificato tutte le circa 600 pratiche di modifiche contrattuali attuate dei contratti gas e/o luce (alcuni sotto convenzione CO-E), oggetto del contenzioso, in attesa appunto di un chiarimento interpretativo di AGCM/TAR. Ulteriori dettagli sono disponibili ai soci di COE a seguito della verbalizzazione dell’incontro tra Dolomiti e COE. Dolomiti Energia ha poi assicurato di attenersi alle rigide regole dettate dalla Provincia di Trento per la gestione degli invasi idroelettrici che già certificano nella sostanza la sostenibilità ambientale degli invasi stessi. Ulteriori dettagli sono disponibili ai soci di COE.

Sulle possibilità di forme innovative sia di rapporto commerciale che di partecipazione dei cittadini all'obiettivo europeo di intensificazione diffusa della produzione di energia da fonti rinnovabili, anche in chiave di calmierazione delle tariffe e di contrasto alla povertà, le parti convenute hanno concordato una fiducia reciproca e un’agenda di successivi incontri nei quali verificare la fattibilità di innovare la relazione, in atto dal 2012, compreso il possibile ampliamento alla fornitura di biometano ai contrattisti che scelgono la convenzione di fornitura CO-Energia con Dolomiti.

Il verbale dell'incontro è disponibile qui

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Des Brianza e CO-energia invitano ad un incontro on-line sul tema energetico giovedì 12 gennaio 2023 alle ore 21.

Intervengono
Maria Telma Fiore
Maurizio Molteni

L’evento si tiene on line. Per partecipare iscrizione a: https://tinyurl.com/DESBriCERS

PER INFORMAZIONI: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto
Venerdì, 25 Novembre 2022 16:19

Energia solidale in movimento a Morbegno (SO)

Il Gruppo di Acquisto Solidale di Morbegno "GAS Cambìo" in collaborazione con CO-energia organizza un incontro a tema C.E.R. - COMUNITÀ ENERGETICHE RINNOVABILI in programma venerdì 25 novembre 2022 alle ore 20.45 presso la Sala del Museo Civico di Storia Naturale in via Cortivacci, 2 a Morbegno.

Pubblicato in Notizie
Venerdì, 28 Ottobre 2022 10:05

Dolomiti Energia avvio istruttoria AGCM

Sugli organi di stampa si dà notizia dell'avvio di un'istruttoria nei confronti di Dolomiti in seguito a possibili disposizioni di modifiche unilaterali dei contratti. I co-presidenti di CO-energia insieme a coordinatrice e coordinatori del gruppo di lavoro di Sovranità energetica hanno subito rivolto richieste di chiarimento all'azienda. La relazione ormai consolidata ha permesso di ricevere una risposta immediata da parte dell'azienda che oltretutto ha messo a disposizione una nota stampa e una spiegazione dell'aumento delle sue bollette riportato di seguito.

Sull'aumento dei prezzi anche CO-energia ne ha scritto qui
https://www.co-energia.org/notizie/item/299-sono-in-fornitura-con-dolomiti-energia-perche-le-mie-bollette-continuano-ad-aumentare.html

A fronte degli interrogativi che la vicende sta producendo e nel tentativo di affrontare insieme a Dolomiti la questione importante e difficile per utenti domestici e aziende dell'andamento dei prezzi dell'energia, CO-energia ha in programma un incontro con Dolomiti di cui si darà conto tramite i canali di comunicazione dell'Associazione.